Dimmi a che serve restare

Un romanzo di Maria Pia Romano

Sono qui a raccontare una storia come tante, una storia d’amore. Perché me lo hai insegnato tu, siamo tutti il grande amore di qualcuno. Io sarò il tuo, per tutta la vita. Quando tu mi chiedevi di tacere io non capivo. E per tutta la vita mi sono trattenuta dal dirti che ti amavo. Perché c’è un piacere segreto in ogni confessione mancata. Può darsi che ci siano da qualche parte sulla Terra delle vite che sono silenziosamente legate le une alle altre, senza saperlo mai. Queste esistenze scorrono lievi sui loro binari e arrivano alle loro stazioni ignorando gli altri treni che percorrono quegli stessi binari. Una volta su mille, questi treni s’incontrano e si accorgono di essere sulle stesse rotaie: allora possono solo scegliere se deragliare o fermarsi e scrutarsi a vicenda, per poi riprendere il ritmo della corsa, in qualche modo. Le vite legate sono più di quante non crediamo: si dipanano parallele alle nostre esistenze di uomini qualunque e possono rendere speciali gli individui, a patto che questi sappiano mantenere i segreti.

Scrivi commento

Commenti: 0