I sentimenti perduti

di Francesca Lodovichi

 

È un racconto psicologico del mondo interiore della protagonista, di nome Nicole, attraverso paragoni stravaganti, toccando le più svariate materie scientifiche, ma nello stesso tempo deliranti, della vita moderna di una single alle prese con due amori sorprendentemente consecutivi nel tempo, ma che purtroppo entrambi risulteranno essere impossibili.

 

Il duplice atteggiamento del primo, menzionato nel libro la renderà dubbiosa e incoerente, incapace perfino di amare nuovamente. In molti casi la verità e la falsità si confondono così bene, che non è possibile capire la realtà delle cose e soprattutto dei sentimenti umani.

 

La realtà immaginata e la finzione reale si intrecciano sapientemente durante il racconto, spiazzando tutti e con il risultato di non avere più nessun riferimento possibile per la protagonista e per i lettori.

 

Le interessanti metafore di ordine scientifico, fisico, geografico e anche di altre discipline, adeguatamente inserite, contribuiscono a fornire un valore maggiore alla storia di Nicole. È sicuramente una storia delicata, psicologica e a tratti simpatica, ma che sicuramente farà riflettere.

Scrivi commento

Commenti: 0