L’ebreo venuto dalla nebbia

E' ritornato a farci visita Andrea Mauri, con il suo nuovo libro “L’ebreo venuto dalla nebbia. Venezia e Roma: due storie di ghetti".

 

Nel racconto “L’ebreo venuto dalla nebbia” un giovane è protagonista di una sorta di viaggio indietro nel tempo nella Venezia del Cinquecento. Sarà iniziato alla conoscenza dei luoghi e della vita reale, al di là dell’intermediazione dei testi antichi, da un misterioso uomo che si materializza dalla nebbia, Mosè Conegliano.

 

Il racconto in forma teatrale “Cronaca di una conversione forzata”, invece, trae spunto da un diario scomparso e casualmente ritrovato nella bottega di un mercante del ghetto di Roma del Settecento. L’autrice si chiama Anna Del Monte e combatte la stessa lotta delle donne che la seguiranno nei secoli a venire, non cede alle pressioni perché abbandoni la religione ebraica, si scontra con dignità contro le autorità ecclesiastiche. Una donna colta, non sprovveduta, che smentisce lo stereotipo degli ebrei rassegnati e vittime, isolati dentro al ghetto.

Scrivi commento

Commenti: 0