La stella senza luce

La prima fiaba di Storie di Libri, un gentile omaggio dello scrittore Fabio Gianni Patanella. La stella senza luce, dolce e serena lettura.

 

La storia che ti racconterò non ha un tempo. Può essere figlia di più secoli, millenni e si… perfino il tuo!

 

Guardando fuori dalla finestra nelle notti serene, nelle notti limpide dove il firmamento splende creando le forme più strane e meravigliose si può scorgere una stella.

 

Non è facile vederla, è più facile che sia lei ad osservare te, a notare come respiri, come muovi i piedi o come ti passi le mani tra i capelli proprio mentre ascolti questa storia!

 

Guardando bene, puntando gli occhi proprio dove sta lei puoi scorgerla. Te ne accorgi subito se la vedi. E’ bellissima, ha le forme più belle che nei tuoi pensieri si possono creare. Gli occhi son cangianti  ;prendono il colore dei tuoi desideri. Il visino come di una fatina uscita dai cartoni animati o di una bambola… la più bella e costosa che si possa creare. Una statura minuta e dolce, proveresti un solletichino alle dita se solo potessi sfiorare la sua pelle. I capelli ,come gli occhi, cambiano nel modo che preferisci, sia la lunghezza o il colore. Quando la incroci… solo se la incroci… non potranno non rapirti le forme dei suoi occhi teneri e giocosi.

 

Lei sta lì in mezzo a tutte le altre stelle lucenti che giocano e si divertono tra loro, magari sparlano della piccola gente che vedono dall’alto dove risiedono. C’è chi suona, balla o canta melodie fantastiche che quietano le notti di tutti gli animaletti dei boschi facendoli addormentare sicuri al calduccio delle loro tane o tra le morbide pelli di mamma e papà.

 

Nessuna stella, però, si avvicina o sta mai troppo in compagnia della nostra protagonista. Spesso la scalciano senza nemmeno accorgersene o la prendono in giro perchè non emette la luce splendida che tutte le altre sfoggiano con vanto.

 

E’ così che, la nostra di stella, se ne sta per i fatti suoi negli angoli più bui che il cielo notturno può offrire. Non versa mai una lacrima anche se trattata male. Il suo viso è sempre quello bellissimo che si racconta. Sono i suoi occhi che cambiano un po’ più spesso… come se inconsciamente volesse piacere sempre a qualcuno, come se avesse la continua speranza che qualche astro la noti per quello che è Lei… una stella priva di luce. Ricama, disegna , ascolta le melodie che più le smuovono il cuoricino… sempre da sola. Solo a volte e per brevi periodi le si avvicina un suo simile. Sempre per un tempo troppo breve o privo di valore per aiutarla a brillare.

 

La nostra stella è triste, chi non lo sarebbe? In compagnia ma fondamentalmente sola ed incompresa per la sua incapacità di brillare. SI impegna, spesso nella sua mente si creano pensieri così tristi che il cuore di un leone si piegherebbe ma lei… lei non lascia che nessuno capisca cosa prova.

 

Nessuno lassù, in mezzo a tutte quelle stelle può aiutarla… ma possiamo farlo noi sai? Noi sappiamo cosa fa negli angoli bui del cielo notturno, noi sappiamo cosa il suo cuore chiede, noi sappiamo quanto sia bella e brava in quello che fa.

Quanto amore ci metta in tutte le sue opere e quanta speranza nutre di essere capita.

 

Ci possono essere tante stelle così nell’universo che aspettano solo di brillare, di provare un po’ di gioia vera e tu… tu gliela puoi dare.

 

Tu sai che è lì fuori ad aspettare di brillare e così tu accudiscila. Punta il tuo ditino al cielo notturno anche se ci sono le nuvole e lei lo saprà… le varcherà per te. Mentre sogni pensa a quanto lei disegni bene, a quanto sia forte, bella e a quanto desideri la tua compagnia.

 

Il tuo sogno la farà brillare… oh se la farà brillare, di una luce che cullerà e proteggerà le tue notti e farà comparire un sorriso sul suo volto, un volto che diventerà solo per te.

 

Ricordati sempre: ci sono stelle che hanno bisogno… necessitano che tu creda continuamente in loro perché possano brillare, non distrarti non lasciare che rimangano da sole… se lo farai… se sarai così coraggioso e buono…. se lo sognerai… la stella brillerà sempre per te.

 

-Jean

Scrivi commento

Commenti: 0