Silvia Civano

Silvia Civano nasce a Genova in un caldo agosto del 1987. Fin da piccola è incline alla lettura e alla scrittura, e ispirata dalle numerose storie, scrive i suoi primi racconti già all’età di 9 anni. Tra i 14 e i 17 anni manifesta interesse per la poesia e per i racconti brevi, arrivando in finale ad alcuni concorsi letterari. Negli anni del liceo scrive il suo primo libro: un romanzo rosa che per ora tiene chiuso nel cassetto, in vista di una possibile futura pubblicazione.

 

Durante la triennale in Lingue e Letterature Straniere vive all’estero per un semestre. Nell’Universitat d’Alacant partecipa ad incontri di poesia e letteratura, conseguendo attestati a seguito di incontri letterari tra poeti e scrittori internazionali.

Nel periodo universitario svolge due tirocini formativi in ambito editoriale: addetta stampa presso la Casa Editrice De Ferrari di Genova prima, e presso il Centro Studi Medì, poi.

 

Dopo la laurea Magistrale, conseguita con Lode in Informazione ed Editoria, decide di iniziare a scrivere una saga fantasy dedicata ad un personaggio inventato quando era bambina insieme a suo padre. Finito il primo libro, parte con un piccolo trolley per la fiera del libro di Torino 2015 con l’idea di mostrare la sua “creatura” alle case editrici riunite durante la fiera. Sconosciuta, laureata da appena un anno e nuova nel mondo editoriale come autrice, trova in quella occasione la sua futura Casa Editrice: il prato di Padova.

 

In due anni scrive due libri ed una raccolta di racconti, e attualmente lavora all’ultimo libro della saga.

 

Dall’uscita del primo cartaceo (agosto 2017), ha già partecipato a diversi eventi e numerosi sono quelli in programma. Genova Comics and Games, Lib-Libri in Baia, presentazione del libro nella libreria “Il Sentiero di Benjamin” e l’evento Strong Art sotto il periodo natalizio, sono solo alcuni di questi.

Mentre scrive la saga fantasy pubblicata da il prato Edizioni, partecipa ad alcuni concorsi letterari con fiabe e racconti inediti.

 

Il racconto breve intitolato “Il ragazzo visibile” viene selezionato per l’inserimento nell’antologia “Racconti Liguri”, e la fiaba “Un fruscio tra le foglie” dedicata al Pino d’Aleppo, viene inserita all’interno del Librendario degli alberi parlanti edito da Chiave di lettura, con illustrazione di Franco Buffarello. Ogni anno aderisce all’iniziativa onlus Artisti Dentro, fornendo le sue competenze come editor per il concorso Scrittori Dentro.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Silvia Civano (domenica, 19 novembre 2017 18:47)

    Grazie di cuore per la segnalazione! Piacere di conoscervi; lettori, autori e blogger :-)