Terra 2486

Il nuovo libro dello scrittore Andrea Bindella

 

“Ora che ti ho spiegato il piano fin nei minimi particolari, dovrebbe arrivare la cavalleria ad uccidermi e salvarti, proprio come nei film”.

 

In un futuro privo di guerre, la colonia umana Adras è stata attaccata e sterminata. Le prime indagini sui responsabili sembrano portare ad una civiltà di robot senzienti che prospera a pochi anni luce di distanza.

 

Al generale Russel viene affidato l’incarico più gravoso della sua carriera: formare e addestrare una squadra d’assalto per affrontare i colpevoli e porre fine alla loro esistenza.

 

Riuscirà il protagonista nel suo intento o questa si rivelerà la sua ultima missione?

Chi si cela realmente dietro il sipario e muove tutti come burattini?

 

Battaglie, tradimenti, incubi e colpi di scena si alterneranno prima dello scontro finale, attraverso una storia dai risvolti inaspettati.

Commenti: 2
  • #2

    Andrea (mercoledì, 25 aprile 2018 15:52)

    Grazie Pasquale!!

  • #1

    Pasquale Cavalera (martedì, 24 aprile 2018 11:42)

    Andrea Bindella fa sul serio e questo romanzo ne è la straordinaria conferma. Che avesse talento lo si era ben intuito dalla precedente pubblicazione, un giovane scrittore che certamente può, anzi deve, puntare in alto.
    In Terra 2486 Andrea riesce in ogni circostanza a mantenere alta la tensione, allentando la morsa solo per brevi tratti, con la sua ottima ironia, permettendo al lettore di ossigenare la mente. Leggendo, si ha il desiderio di simulare le battaglie, dall’esito tutt’altro che scontato. Sfogliando, non si vede l’ora di atterrare per sferrare l’attacco finale e raggiungere l’obiettivo. Questo è ciò che mi è accaduto, la grinta mi ha pian piano invaso, ad un certo punto ho anche pensato “Io sono pronto! Spingi su quel cavolo di acceleratore, abbiamo l’obbligo morale di annientarli. Siamo dei professionisti, noi!”.
    Il finale è con il botto. Una sorpresa venuta bene, che lascerà il lettore senza parole. Terra 2486 è il nuovo romanzo dello scrittore Andrea Bindella.